Dettagli prodotto

Polimero fluorurato di recente ottenimento. Come i fluorurati la resistenza chimica è la principale caratteristica.

Rispetto al PTFE le caratteristiche meccaniche sono nettamente superiori e non subisce deformazione sotto peso.

APPLICAZIONI:

  • Meccaniche: il basso coefficiente di attrito lo rende idoneo per cuscinetti anche se lavorano in acqua
  • Alimentare: fisiologicamente inerte è approvato per usi a contatto con alimenti dai vari Enti. è un materiale molto usato per questa sua caratteristica nella costruzione di macchine alimentari, pompe per liquidi alimentari, etc.
  • Elettriche: ottime caratteristiche dielettriche, autoestinguenza senza aggiunta di alogeni e stabilità alle intemperie lo fanno utilizzare sempre più in questo settore
  • Chimiche: tipica dei polimeri fluoruri è l’elevatissima resistenza chimica agli acidi e alcali. è impiegato per componenti nell’industria petrolchimica e chimica

FORMATI:

LASTRE:
  • Dimensioni 1000×2000 spessore da 2 a 50 mm.
  • Dimensioni 1500×3000 spessore da 3 a 10 mm.

ESEGUIAMO TAGLI A MISURA.

PVDF può sostituire: Centroflon®, Foraflon®, Kynar®, Murinyl®, Solef®, Sustatec PVDF®, Symalit®, Tecaflon PVDF®.

Tutti i marchi registrati (®) riportati appartengono ai legittimi proprietari e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo, nel rispetto delle norme vigenti in materia di copyright.

  • Nome PVDF
  • Caratteristiche - Mantiene le elevate resistenze chimiche tipiche dei materiali fluorurati
    - Rispetto al PTFE ha più alte resistenze meccaniche, come trazione e compressione.
    - Ottima resistenza sia alle basse che alle alte temperature, fino a 150° C. nonché ai raggi U.V.
    - Stabilità dimensionale molto buona
    - Bassa infiammabilità
    - Coefficiente d'attrito basso
    - Colore naturale
  • Applicazioni - Meccaniche
    - Alimentari
    - Elettriche
    - Chimiche
    * vedi descrizione